Associazione di Categoria per la Tutela e l'Assistenza dei Circoli Privati e delle Associazioni

Area Contatti per gli utenti.

Notizie Flash

Dare in gestione le attività di Somministrazione di Alimenti e Bevande

Sia il Bar che il Ristorante/Mensa di un Circolo Privato, può essere dato in gestione ad un terzo o ad un socio.

Il soggetto che effettua la gestione, svolgerà una attività commerciale pura con anche il registratore di cassa. Deve inoltre avere tutti i requisiti soggettivi che si devono avere per svolgere l'attività di pubblico esercizio.

L'attività di somministrazione, anche se data in gestione, dovrà essere effettuata nei confronti dei soci del circolo e dei soci delle Associazioni Nazionali a cui il Circolo sarà affiliato. Potrà inoltre essere effettuata nei confronti dei partecipanti e dei familiari dei soci.

La somministrazione potrà essere effettuata anche nei confronti degli ospiti dei soci, alla esclusiva condizione che sia il socio a pagare le consumazioni.

Speriamo di averti dato le dritte che cercavi.

Se hai bisogno di approfondimenti, contattaci.

Lo staff ASMU

Chi è on line

 28 visitatori online
Aprire il Circolo Privato.
APERTURA DEL CIRCOLO PRIVATO E-mail

Firmato l'Atto Costitutivo e Statuto, l'Associazione è costituita ed operativa.

Avendo a disposizione i locali della sede sociale, entro lo stesso giorno della costituzione, basterà affiliare l'Associazione ad una Associazione Nazionale, riconosciuta dal Ministero degli Interni e si potrà aprire la sede sociale dell'Associazione, che assumerà la forma di "Circolo Privato".

Nella sede, appena aperta, non potrà essere effettuata la somministrazione di alimenti e bevande sino a quando non si saranno acquisiti i requisiti Igienico Sanitari.

Ai sensi di una circolare del Ministero degli Interni del 1972, per richiedere l'apertura del Bar, vi è la necessità di avere 100 soci, salvo casi particolari dettati dalla citata circolare.

Subito dopo l'apertura, è necessario adempiere a quanto segue:

1) Modulistica Soci e di altro tipo, che dovrà essere fornita dalla Associazione Nazionale che affilia l'Associazione;

2) Richiesta e ottenimento Codice Fiscale dell'Associazione;

3) Registrazione Atto Costitutivo e Statuto;

4) Registro di Prima Nota;

5) Registro Verbali Assemblea dei Soci;

6) Registro Verbali Consiglio Direttivo;

7) Timbro dell'Associazione, è sufficiente un timbro su tre righi, sul primo rigo "Nome Associazione", sul secondo rigo "Indirizzo con numero civico" e sul terzo rigo "CAP e Località";

8) Entro 60 giorni invio Modello EAS;

ITER PER IL BAR NEL CIRCOLO:

1) D.I.A. (SCIA) da depositare alla competente ASL;

2) D.I.A. (scia) da depositare all'Ufficio Protocollo generale del Comune;

3) Comunicazione al Questore per competenza territoriale;

4) All'apertura del Bar, iter per licenza fiscale ex UTIF;

5) Iter per HACCP;

6) Ex Libretto Sanitario per ogni addetto alla somministrazione, sia al Banco che ai tavoli;

7) Se la somministrazione di alcolici dovrà avvenire dopo le ore 24,00, all'interno del Circolo dovrà esserci l'Etilometro, a disposizione dei Soci.

E' apparso il menu Adempimenti Iniziali, attraverso questo menu, hai tutto quello che ti necessita per gli adempimenti.

Lo staff A.S.MU.

 

STATISTICHE

Tot. visite contenuti : 1740275